Ti trovi in: Home >> Diritto di Famiglia >> Separazione personale dei coniugi >> Separazione consensuale dei coniugi >> Modifica condizioni di separazione

Modifica delle condizioni di separazione

modifica condizioni di separazione
Categoria: Diritto Famiglia

Principali questioni in ambito di Separazione


Le condizioni raggiunte dai coniugi poste alla base degli accordi di separazione tanto in sede giudiziale quanto consensuale, possono essere in qualsiasi momento, per sopravvenuti giustificati motivi, revocate o modificate dal Tribunale.

Tale possibilità è concessa in quanto, in sede di separazione, i provvedimenti sono assunti dal Giudice in base allo "stato dei fatti" esistente al momento della decisione sulla scorta del principio rebus sic stantibus (stando così le cose), ma nulla impedisce che le circostanze possano cambiare e che su tali cambiamenti vengano revisionati gli accordi.

Affinché si possa instaurare un procedimento di revisione è necessario che siano sopravvenute circostanze imprevedibili in sede di separazione e che siano indipendenti dalla volontà dei coniugi (come può essere la sopravvenuta ulteriore necessità economica del coniuge titolare dell'assegno a seguito della perdita del posto di lavoro o al contrario la maggiore stabilità economica dell'obbligato, il percepimento da parte di un coniuge del TFR maturato in costanza di matrimonio, ecc).

Il giudizio di revisione delle condizioni, instaurato con ricorso ai sensi dell'art. 710 c.p.c., può essere avviato sia consensualmente che giudizialmente e darà luogo ad un decreto avente valore di sentenza impugnabile nei tempi e modalità prescritte dalla legge.